Da scaricare:


Scarica il catalogo 2016 de La Strega in formato .pdf


Listino prezzi 2015/2016


Scarica adesso il prontuario della Campagna per la tutela degli integratori alimentari

bioalimenti.jpg
Scarica il comodissimo mini-glossario sui Bioalimenti



News


10.12.15

Studio - Vitamina D nella medicina preventiva: stiamo ignorando le evidenze?

Br J Nutr. 2003 May;89(5):552-72.

Vitamin D in preventive medicine: are we ignoring the evidence?

Zittermann A1.

Vitamina D nella medicina preventiva: stiamo ignorando le evidenze?


[…] E’ oggi comunemente accettato il fatto che bassi livelli di vitamina D sono coinvolti nella patogenesi dell’osteoporosi. Inoltre l’insufficienza di vitamina D può portare a un disturbo funzionale dei muscoli.

I dati epidemiologici indicano stati di bassi livelli di vitamina D nella tubercolosi, nell’artrite remautoide, nella sclerosi multipla, nelle infiammazioni da intestino irritabile, ipertensione e in alcune specifiche forme di cancro.


Continue reading "Studio - Vitamina D nella medicina preventiva: stiamo ignorando le evidenze?" »

22.06.15

La vitamina K2 previene efficacemente le fratture e sostiene la densità delle ossa lombari nell'osteoporosi.

Uno studio pubblicato sul "Journal of bone and mineral research" nel 2000 mette in evidenza l'efficacia della vitamina K2 nella prevenzione delle fratture e nel sostenere la densità delle ossa lombari nell'osteoporosi.

Di seguito il link allo studio in lingua inglese:
Vitamin K2(Menatetrenone) Effectively Prevents Fractures and Sustains Lumbar Bone Mineral Density in Osteoporosis

08.06.15

Low Vitamin D Levels Common in Painful Diabetic Neuropathy

Low Vitamin D Levels Common in Painful Diabetic Neuropathy

Miriam E Tucker

June 07, 2015

BOSTON — Painful diabetic peripheral neuropathy is associated with significantly reduced vitamin D levels, independent of sunlight exposure, a new study finds.

The study, presented here at the American Diabetes Association (ADA) 2015 Scientific Sessions, suggests a possible role of vitamin D in the pathogenesis of painful diabetic peripheral neuropathy and therefore a potential role of supplementation in its treatment, pending the results of randomized clinical trials, study author Dinesh Selvarajah, MD, of the University of Sheffield, United Kingdom, told Medscape Medical News.

Previous studies demonstrating a link between low vitamin D and neuropathy have not accounted for seasonal differences in vitamin D nor for activity variations that affect vitamin D exposure. This is the first study to carefully control for those factors, Dr Selvarajah noted.

"We've certainly got a smoking gun. We've got a proof of concept. Now we need to do an intervention study to show whether this is a significant finding, because if it is, it's a simple enough treatment," he said.

Continue reading "Low Vitamin D Levels Common in Painful Diabetic Neuropathy" »

24.06.10

GLI OMEGA 3 FUNZIONANO ANCHE COME ANTIDEPRESSIVI

GLI OMEGA 3 FUNZIONANO ANCHE COME ANTIDEPRESSIVI

(Sn) - Roma, 22 giu. - Gli omega 3 contenuti nel pesce, nelle noci e in alcuni semi, funzionano come antidepressivo. Lo ha dimostrato uno studio canadese realizzato da una 'rete' di universita' - Montreal, McGill, Laval, e Queen's - su 432 volontari seguiti per quattro anni. La ricerca, pubblicata su 'Journal of Clinical Psychiatry', indica che l'uso di integratori a base di Omega 3 su pazienti con depressione severa, resistenti ad alcuni antidepressivi e che non hanno disturbi d'ansia, ha buoni risultati.

Continue reading "GLI OMEGA 3 FUNZIONANO ANCHE COME ANTIDEPRESSIVI" »

10.03.10

Vitamina D: un fattore cruciale per il sistema immunitario

Vitamina D: un fattore cruciale per il sistema immunitario

Senza di essa, le cellule T non sono in grado di reagire e combattere le infezioni più gravi che minacciano l'organismo

La vitamina D è cruciale per l'attivazione del nostro sistema immunitario: senza di essa, le cellule T non sono in grado di reagire e combattere le infezioni più gravi che minacciano l'organismo: è quanto hanno scoperto alcuni ricercatori dell'Università di Copenhagen, in Danimarca.

La maggior parte della vitamina D è prodotta naturalmente dall'esposizione della pelle al sole. È contenuta anche nell'olio di pesce, nelle uova di pesci grassi come salmone, aringhe e sgombro, o può essere assunta consumando integratori dietetici. Non esistono studi definitivi per stabilire il dosaggio ottimale di vitamina D, anche se le attuali linee guida raccomandano di assumere una dose giornaliera compresa tra 25 e 50 microgrammi al giorno. Si stima inoltre che gran parte della popolazione abbia una bassa concentrazione sanguigna di questo importante elemento.

Continue reading "Vitamina D: un fattore cruciale per il sistema immunitario" »

26.05.09

Invito a cena con Omega 6

Invito a cena con Omega 6

di Agnese Codignola
Fonte: L'Espresso, La Repubblica

Secondo l'American Heart Association, per mantenere cuore e cervello in salute, è necessaria l'introduzione nella nostra dieta anche di acidi grassi Omega 6

Omega 3 e, soprattutto, Omega 6. Questo bisogna aggiungere alla dieta di tutti i giorni per mantenere cuore, vasi e cervello in salute. Lo dice l'American Heart Association, che in un articolo pubblicato su 'Circulation' sollecita l'introduzione nella nostra dieta anche di acidi grassi Omega 6: una grande metanalisi ha mostrato che chi consuma abitualmente Omega 6 ha una diminuzione del rischio cardiovascolare del 24 per cento.

E le prove si accumulano: studi osservazionali indicano infatti che chi assume abitualmente Omega 6 ha in genere un rischio cardiovascolare più basso; altre indagini dimostrano che chi è colpito da infarto ha in media una concentrazione sanguigna di Omega 6 molto più bassa di quella di persone simili per età e condizioni ma che non hanno avuto un attacco cardiaco; studi controllati, nei quali viene assegnata una dieta ricca o povera di Omega 6, confermano l'efficacia protettiva.

Continue reading "Invito a cena con Omega 6" »

05.11.08

Pharmexpo di Napoli

La Strega è felice di invitarvi dal 28 al 30 novembre 2008 alla Pharmexpo di Napoli

Padiglione 6 stand 655/656

pharmaexpo.jpg

Pharmexpo, manifestazione b2b ideata per agevolare l’incontro tra le aziende produttrici di prodotti farmaceutici, sanitari, naturali, dietetici, cosmetici e di servizi con le oltre 7.000 farmacie, i medici, gli operatori del settore sanitario e gli studenti delle facoltà di Farmacia di tutto il centro sud Italia. La prima edizione avrà luogo alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 28 al 30 novembre 2008.

Pharmexpo e' un evento B2b esclusivamente rivolto agli operatori del settore. I visitatori appartenenti alle seguenti categorie possono richiedere gratuitamente l'accredito per l'accesso all'area espositiva preaccreditandosi qui.

Farmacisti e collaboratori / Ospedalieri e assistenti;

Operatori sanitari, infermieri, fisioterapisti, ostetriche, medici, veterinari, farmacologici, ricercatori, docenti universitari, studenti farmacia.

I visitatori interessati a seguire i convegni possono scegliere di iscriversi on line

13.04.07

Vitamine - L'enorme falso allarme - Come falsificare uno studio sulle vitamine

** IL GRANDE FALSO ALLARME **

L' A.M.A. (American Medical Association) dichiara che le vitamine possono uccidere.

L'ultimo tentativo della medicina convenzionale per screditare gli integratori alimentari vitaminici si trova un uno studio molto discutibile pubblicato nel Journal of American Medical Association (JAMA) in cui si sostiene che le vitamine possono aumentare il rischio di morte.

Lo studio afferma di aver preso in esame una raccolta di ricerche su: Vitamina A, beta-carotene, Vitamina C, E e selenio, concludendo che la maggior parte di questi nutrienti sono veramente dannosi per la salute.

Ovviamente questo è uno studio effettuato da ricercatori della medicina convenzionale -un'industria che promuove come sani e sicuri composti chimici brevettati, nonostante molti farmaci approvati dalla FDA stiano uccidendo 100.000 Americani ogni anno (immagina il c..... trambusto se le vitamine uccidessero anche solo una piccolissima frazione di questo numero).

Per evitare di essere imbrogliati da una discutibile ricerca sulle "vitamine", dobbiamo attentamente considerare gli interessi finanziari degli autori di questa ricerca.
La rivista JAMA incassa ogni anno milioni di dollari di pubblicità dalle compagnie farmaceutiche.
L' A.M.A. da parte sua, ha a lungo operato per gettare discedito sulle medicine alternative, tanto da essere considerata poco credibile da chiunque abbia un minimo di familiarità con i rimedi naturali.

Continue reading "Vitamine - L'enorme falso allarme - Come falsificare uno studio sulle vitamine" »